Castelsardo è rinomato anche per le innumerevoli manifestazioni culturali e tradizionali.

repetitia_corului_jesusL’evento più importante e famoso che caratterizza il paese è l’insieme dei riti della Settimana Santa, nel periodo pasquale, con le processioni del Lunissanti (il lunedì precedente la Pasqua), La Prucissioni (il giovedì) e Lu Lcravamentu (il venerdì). Esiste infatti a Castelsardo una tradizione secolare, portata avanti dalla Confraternita di Santa Croce fin dal XVI secolo, per cui il lunedì della Settimana Santa, l’antico borgo diventa un luogo magico con la processione del “Lunissanti” durante la quale le vie del centro storiche si illuminano con le fiaccole, vengono portati in processione gli strumenti della passione di Cristo mentre risuonano i tre cori de Lu Stabat, Lu Jesu e Lu Miserere; essi sono canti molto antichi e tramandati oralmente. L’evento è noto in tutto il mondo e la confraternita è oggetto di studio da parte dei musicologi.

ImageServer

Dal 2002 Castelsardo è diventata teatro di importanti eventi culturali e di spettacolo.
Assai significativi anche gli eventi collaterali organizzati dall’amministrazione comunale, sempre in occasione della Settimana Santa, in particolare la “Pasquetta in Musica”. La manifestazione si tiene sui prati dove sorgono le mura a mare verso il Ponte levatoio ed è caratterizzata, negli ultimi anni soprattutto, da artisti jazz e pop, con la partecipazione, fra i tanti, di: Simone Cristicchi, Eugenio Finardi, Eugenio Bennato, Sergio Cammariere, Paolo Fresu, Giorgio Conte, Avion Travel, Jono Manson, Max Gazzè e Piero Marras.
In particolare, da un decennio si tengono manifestazioni, significative per l’intera Sardegna, in occasione del Natale e soprattutto del Capodanno in Piazza accompagnati dallo spettacolo pirotecnico che dal castello illumina ed anima la serata festiva, che hanno visto la partecipazione di artisti come Francesco Renga, Le Vibrazioni, Negramaro, Neffa e i Negrita.

7-Avatar-CastelSardo2011E’ ormai consuetudine anche l’organizzazione del Carnevale Estivo durante l’ultima settimana del mese di luglio. I ragazzi del paese e dei paesi limitrofi sfilano, partendo dal castello fino alla spiaggia della Marina e attraversando tutto il centro abitato sotto lo sguardo di migliaia di persone, mascherati a tema con i loro carri allegorici fino a notte fonda.

Fra gli eventi minori, la festa del patrono del 17 gennaio con le messe cantate, la processione in mare con la Madonna dei pescatori il 15 agosto, la festa di San Giovanni del 24 giugno (consuetudine questa che prende origine dai riti pagani di inizio estate, in cui i “compari” e le “comari” saltavano in coppia i falò), oltre alle varie rassegne e piccoli concerti di ogni genere concentrati principalmente durante il periodo estivo.